UN GIRO NELLE LANGHE

Quando il nostro Tato aveva pochi mesi, circa 4, ci è stato regalato un cofanetto vacanze di 2 notti. Ne abbiamo approfittato subito! Per rimanere in una zona non troppo lontana da casa la nostra scelta è ricaduta su  Asti e le langhe, anche perchè nei dintorni ci sono molti castelli e io li adoro! Fin da bambina,mi piaceva credere  di vivere in un grande castello ed ero sempre alla ricerca di porte magiche e passaggi segreti. Questa passione è rimasta, e ogni volta che ne visito uno mi perdo tra quelle mura e con la fantasia mi immagino i loro abitanti e la loro vita in quelle enormi stanze.

 

NEL BORGO DI ASTI

Partiamo nel primo pomeriggio e molto presto raggiungiamo il nostro agriturismo , ad Asti ce ne sono veramente tanti, non farò però il nome del nostro perchè ci siamo trovati piuttosto male! Il resto della giornata lo dedichiamo a passeggiare per Asti. Sicuramente con un bimbo di 4 mesi quando si decide di spostarsi ,anche solo per un weekend, le valige sono sempre molto consistenti perchè devi portarti ogni genere di cosa, ma sicuramente c’è un vantaggio nel girare le città perchè loro se ne stanno tranquilli nel loro passeggino a dormire o comunque contenti di gironzolare.

Asti è divisa in due “il nuovo quartiere barocco” e “borgo medioevale”. Noi decidiamo di girare fra quest’ultimo.

Partiamo dalla cattedrale per poi andare alla torre rossa, una visita alla chiesa di San Michele, fino ad arrivare in piazzaRoma e infine alla torre dei guttuari. Tra la cattedrale e il centro molti palazzi in stile medioevale.

Si è fatto quasi sera e l’aria inizia a essere un po’ frizzantina visto che siamo già a fine ottobre, perciò decidiamo di tornare al nostro agriturismo dove abbiamo compreso anche la cena in tema astigiano ovviamente!

 

Secondo giorno

Dopo una bella colazione partiamo per il nostro giretto fra le Langhe! Prima tappa San Giorgio Scarampi. Questo paese è in collina, una vera terrazza naturale che guarda le Langhe! In questo piccolo borgo domina la Torre Medioevale , la torre è stata recentemente restaurata e molto carina è anche una chiesetta proprio li vicina. Girando per questo paesino minuscolo la sensazione è che il tempo si sia fermato!

Torniamo alla macchina e partiamo verso Monastero Bormida. Questo piccolo paesino si trova proprio al confine tra Langhe e Monferrato ed ha un particolarità: il castello è in basso mentre il paese in alto, ma solo perchè questo castello in principio era un monastero. Oggi  è la sede del comune. Bellissimo anche il ponte medioevale che da sul Bormida.

 

Tornando verso l’agriturismo facciamo tappa a Castiglione D’asti per mangiare in una trattoria astigiana, e poi ci dirigiamo verso  una piccola frazione dove troviamo il Castello di Burio. Questo castello è stato ristrutturato nel 1980 dopo anni di abbandono ed adesso è circondato da molti vigneti. Purtroppo il castello ora è privato perciò si può entrare pochi giorni all’anno, solo durante le ” giornate europee del patrimonio”. Dopo una bella passeggiata torniamo in agriturismo, Alex nonostante i suoi 4 mesi è super attivo, capisco già che sarà un appassionato di castelli come me!

Terzo e ultimo giorno

Dopo sempre la nostra ricca colazione, salutiamo la proprietaria, carichiamo le valige e ci apprestiamo a fare l’ultimo giro prima del nostro rientro a casa. Prima tappa Castelnuovo Calcea! Questo paesino è bellissimo! Purtroppo del castello però ci sono solo i resti, e l’area è adibita a parco pubblico, le uniche tracce ancora ben visibili sono il portone d’ingresso e le torri.

Oggi siamo un po’ più di corsa perciò ci dirigiamo subito, dopo un breve giro ,verso Piea. L’ingresso del castello da sulla piazza del paese, un viale sterrato vi porta proprio all’ingresso. La visita dura circa 30 minuti. Il castello è ancora arredato con mobili e dipinti di quell’epoca,e i lampadari circa del 700 creano dei giochi di luce unici!

Ultima tappa Viarigi! Ormai siamo nel Monferrato, ma sicuramente non meno bello! IL paese rimane su molti livelli terrazzati ed è molto caratteristico, sulla collina si vede La Torre Dei Segnali! Da li avrete anche uno stupendo panorama. La torre è stata completamente restaurata ed è visitabile l’ ultima domenica del mese da aprile a ottobre.

Una cosa che non vi ho detto è che tutte le Langhe e Monferrato sono piene di cantine, perciò a chi piace il vino come a noi può veramente assaggiarne tantissimi e tutti buonissimi! Noi abbiamo fatto scorta per un po! E finisce questo nostro weekend e siamo pronti a tornare a casa alla nostra vita quotidiana, a volte non pensiamo che così vicini a casa ci siano posti così belli da scoprire. Un posto dove poter rilassarsi e stare in mezzo alla natura dividendosi tra le passeggiate e le visite culturali.

18 Condivisioni

Lascia un commento